4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Ippocrate di Siracusa



Dopo la morte del tiranno Geronimo di Siracusa ed i conseguenti disordini, in città prevaleva la tendenza a mantenere la neutralità nei confronti della seconda guerra punica oppure a rinnovare l'alleanza con Roma.
Di diverso avviso erano i fratelli Ippocrate ed Epicide, ufficiali di Annibale, due agitatori filocartaginesi che, assoldando mercenari a spese del tesoro reale riuscirono a prendere il potere e a far stipulare un accordo con Annibale.
Ippocrate congiunse il suo esercito di mercenari con quello cartaginese comandato da Imilcone per combattere contro il console Marcello.
Morì nel 212 a.C. vittima della pestilenza che aveva colpito Siracusa.


Riferimenti letteratura:
  • Livio - Storia di Roma


    Vedi anche:
  • Storia greca - Tirannidi




  • Indice sezione