Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Puglia



Cenni Geografici
Regione dell'Italia Meridionale ampia 19350 kmq.
Sono suoi confini: Mare Adriatico ad est, Mar Ionio a sud, Basilicata e Campania ad ovest, Molise a nord.
E' possibile considerare la regione come divisa in quattro territori: il Gargano, il Tavoliere, le Murge e la Penisola Salentina.
Dal punto di vista amministrativo la Puglia è divisa in sei province: Bari, Lecce, Foggia, Taranto, Brindisi, Barletta-Andria-Trani.
Altri centri importanti sono Altamura, Molfetta, Cerignola, Bitonto, Manfredonia, Trani, San Severo, Bisceglie, Martina Franca, Monopoli, Corato, Gravina in Puglia, Barletta.

E' la regione meno montuosa in Italia con vaste pianure calcaree e zone collinari.
Le coste sviluppano circa 8000 km. e sono prevalentemente rocciose, in particolare quelle delle Murge e della Penisola Salentina mentre le coste ioniche sono più spesso sabbiose.
A causa delle scarse precipitazioni e del suolo calcareo i corsi d'acqua sono pochi e modesti. I maggiori sono il Fortore e l'Ofanto, entrambi provenienti dalla Campania.
Gli unici laghi sono il Lesina ed il Varano.

Amministrativamente la Puglia è divisa in sei province: Bari, Lecce, Foggia, Taranto, Brindisi, Barletta-Andria-Trani.

Cenni Storici
Fino all'occupazione romana la regione fu abitata da genti illiriche, i Messapi e gli Apuli, e da coloni greci fondatori di città come Taranto e Gallipoli.
I Romani la occuparono nel IV e III secolo a.C. e vi fondarono colonie.
All'inizio dell'età imperiale la Puglia fu inclusa nella III Regio Augustea.
Caduto l'impero d'Occidente fu occupata da Odoacre, quindi dagli Ostrogoti e dai Bizantini. Nel VII secolo la zona settentrionale, con Bari, fu annessa al Ducato longobardo di Benevento.
Nei secoli successivi la regione conobbe le dominazioni araba, bizantina, longobarda e sassone, finché nell'XI secolo i comuni cercarono di rendersi indipendenti.
Nel XII secolo fu la volta dei Normanni, dinastia degli Altavilla, che di proclamarono Conti di Puglia, quindi con Roberto il Guiscardo duchi di Puglia e di Calabria e con Ruggero II re di Sicilia e di Puglia.
Nel 1196 salì al trono Federico II di Svevia, figlio di Costanza d'Altavilla, che arrecò alla Puglia notevole crescita politica, economica ed artistica.
Dal 1264 regnarono gli Angioini, la regione passò quindi agli Aragonesi nel 1442 mentre sulle coste persistevano insediamenti veneziani a Otranto, Trani, Brindisi e Gallipoli. Con la pace di Cambrai del 1529 la Puglia divenne definitivamente dominio spagnolo.
Durante il XVIII secolo regnarono i Borbone fino all'epoca napoleonica (governo di Gioacchino Murat).
Nel 1815 il congresso di Vienna portò alla restaurazione borbonica e nel 1820 si verificarono moti insurrezionali a Foggia.
Nel 1860 la Puglia fu unificata al nascente Regno d'Italia.
Durante la II guerra mondiale la regione fu duramente bombardata, gli alleati sbarcarono a Taranto nel 1943.

Feste e manifestazioni tradizionali
- Festa del Santo in ogni paese
- Festa di San Michele Arcangelo sul Gargano
- Festa di San Nicola a Bari (8 Maggio)
- Processioni della Settimana Santa a Taranto
- Festa di San Paolo a Galatina (29 Giugno)


Riferimenti letteratura:
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Paolo Diacono - Storia dei Longobardi
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare




  • Indice sezione