Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Galazia



Situata a nord della Frigia, la Galazia comprendeva territori già appartenuti alla Frigia stessa ed alla Cappadocia.
Nel 278 a.C. fu invasa da una popolazione di origine celtica dedita al saccheggio ed alle devastazioni che venne confinata in un'area più ristretta nel 230 a.C. dal re Attalo I di Pergamo.
I Celti invasori erano divisi in tre tribù: Tolistobogi (che ebbero la capitale in Pessinunte ), Tectosagi (capitale Ancira) e Trocmi la cui capitale fu Tavio.
Questa divisione fu mantenuta dai Romani che conquistarono la Galazia nel 64 a.C. Durante le guerre civili romane il tetrarca Deiotaro prevalse sui colleghi e si proclamò re della Galazia. Gli successe Aminta che fu posto sul trono nel 36 a.C. da Marco Antonio. Alla morte di Aminta, nel 25 a.C., Augusto incorporò la Galazia e la Licaonia creando la provincia romana di Galazia.
Ad Ancira è stata ritrovata l'iscrizione autobiografica di Augusto nota come Res Gestae.


Riferimenti letteratura:
  • Ottaviano Augusto - Res Gestae
  • Dione Cassio - Storia romana
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Plutarco - Vite di Cimone e Lucullo




  • Indice sezione