Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Colonizzazione greca



Il fenomeno della colonizzazione greca ebbe origine contemporaneamente in più luoghi dell'Ellade ed interessò dall'VIII al VI secolo a.C. un'area molto ampia comprendente i Dardanelli, il Mar di Marmara, il Mar Nero ed il Mediterraneo Occidentale con la Sicilia, la Sardegna, l'Italia Meridionale e la Francia Meridionale.
I coloni sceglievano sempre siti nelle zone costiere, disabitati o abitati da popolazioni primitive evitando, salvo rare eccezioni, l'Egitto e la Siria e tutte le regioni interessate dalla colonizzazione fenicia. Per questo motivo l'insediamento si svolse in gerene in modo pacifico.
Nei primi tempi la causa principale di queste migrazioni parziali che non comportavano mai l'abbandono della sede originale era la sovrappopolazione, in seguito si decisero missioni di colonizzazione anche per motivi commerciali.
I coloni avevano un capo detto ecista che di solito prima della partenza si recava a consultare l'oracolo di Apollo a Delfi per ottenere indicazioni sull'itinerario da seguire e presagi sulla sorte della missione.
Le città di origine venivano definite città madre o madre patria; i coloni erano portatori degli usi, della cultura e della religione della loro città madre.
In alcuni casi la partenza dei coloni non fu una libera scelta ma vennero espatriati per fronteggiare situazioni di forza maggiore come una grave carestia.
Da Mileto, nell'VIII secolo a.C., partirono i colonizzatori delle coste del Mar Nero che nel secolo successivo raggiunsero la Russia Meridionale. Ancora nel VII secolo a C. Megara fondò Bisanzio e l'antistante Calcedonia.
Le prime colonie della Magna Grecia (Italia Meridionale) furono fondate da missioni provenienti dall'Eubea nell'VIII secolo: Pitecusa (isola d'Ischia), Cuma, Reggio e Zancle (Messina).
Seguirono genti achee che fondarono Sibari e Crotone, quindi gli Spartani fondatori di Taranto e i Locresi che crearono in Calabria la colonia di Locri Epizefiri. Le colonie erano politicamente ed economicamente autonome, raramente la città madre interveniva nei loro affari.
Spesso le colonie fondavano a loro volta altre città come nel caso di Hipponion (Vibo Valentia), subcolonia dei Locresi o, in Sicilia, di Imera fondata dai Messinesi.


Indice sezione