4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Ancona



Notizie generali
Capoluogo delle Marche, sorge sul Mare Adriatico alle falde del Monte Conero. Il suo porto è fra i più attivi d'Italia e comporta un notevole indotto di cantieri navali.
Attualmente vi si svolge la fiera internazionele della pesca.
La città dispone anche di spiagge adatte alla balneazione fra le quali la spiaggia del Passetto con caratteristici scogli bianchi.
Fra i centri più importanti della provincia di Ancona: Iesi, Senigallia, Fabriano, Falconara Marittima, Osimo.

Storia

Età antica Il villaggio piceno esistente nel sito di Ancona prima dell'arrivo dei Greci risaliva alla prima età del ferro e a sua volta si era insediato su un preesistente abitato villanoviano di età preistorica.
Sia l'insediamento piceno, sia quello preistorico sono documentati da ritrovamenti archeologici sui colli del territorio cittadino.
Nel 387 a.C. i Dori di Siracusa, ai tempi di Dioniso il Vecchio, raggiunsero il luogo e fondarono una colonia che chiamarono Ankon dalla forma a gomito del promontorio (Ankon=gomito).
Dalla battaglia del Sentino del 295 a.C. fu nell'orbita romana ed acquisì importanza strategica per la posizione del suo porto specialmente nel corso delle guerre illiriche.
Durante le guerre daciche Traiano fece rimodernare ed ampliare il porto di Ancona per agevolare la navigazione verso le località della costa orientale dell'Adriatico.
Medioevo
Durante la guerra goto-bizantina fu più volte assediata dai Goti, passò infine ai domini dell'Impero d'Oriente entrando a far parte della Pentapoli Marittima e fu una delle città più importanti dell'Esarcato di Ravenna fino a quando, alla caduta dei Longobardi, passò spontaneamente alla Chiesa (774) sotto la quale mantenne un governo autonomo.
Con l'istituzione del Sacro Romano Impero venne istituita la Marca d'Ancona. Nel XII secolo fu libero comune e repubblica marinara, si scontrò con Venezia.
Nel 1174 Ancona venne assediata da truppe inviate da Federico Barbarossa ma riuscì a difendersi. In quell'occasione si verificò l'episodio eroico della vedova Stamira che uscì ad incendiare un ordigno fra gli assalitori bloccandoli prima che entrassero in città .
Evo moderno Il 19 settembre 1532 papa Clemente VIII vincolò Ancona alla Santa Sede, questa situazione si protrasse fino all'unità di Italia ad eccezione del periodo napoleonico durato dal 1797 (quando fu occupata dai Francesi) al 1815 quando tornò allo Stato Pontificio.
Dal 1830 Ancona partecipò ai moti per l'indipendenza subendo dure repressioni, nel 1849 si dichiarò libera dal dominio papale e facente parte della Repubblica Romana, resistendo alle truppe austriache inviate dal papa.
Il 29 settembre 1860 i soldati di Enrico Cialdini e Manfredo Fanti entrarono vittoriosamente in città, nel novembre dello stesso anno le Marche e l'Umbria entravano per plebiscito nel Regno d'Italia.
Età contemporanea Durante la Prima Guerra Mondiale Ancona visse un momento eroico definito Settimana Rossa nel 1914.
Fu duramente bombardata durante la Seconda Guerra Mondiale, in particolare il 1 novembre 1943, venne liberata dall'occupazione tedesca il 18 luglio 1944.
Dal dopo guerra in poi la città subì alcuni eventi catastrofici dai quali si riprese sempre rapidamente: l'alluvione del 1959, il terremoto del 1972, la frana del 1982.
Nel 1959 fu inaugurata l'Università di Ancona.

Archeologia
  • Arco di Traiano
  • Anfiteatro Romano
  • Resti mura ellenistiche
  • Resti tempio ellenistico
  • Resti tombe ellenistiche
  • Resti del foro romano
  • Resti delle mura e delle strade romane
  • Resti di edifici romani

    Chiese
  • Duomo di San Ciriaco
  • Chiesa dell'Annunziata
  • Chiesa del Gesù
  • Chiesa dei Ss. Cosma e Damiano
  • Chiesa di San Domenico
  • Chiesa di San Francesco delle Scale
  • Chiesa di San Giovanni
  • Chiesa di Santa Maria della Misericordia
  • Chiesa di Santa Maria della Piazza
  • Chiesa di Santa Maria Maggiore
  • Chiesa dei Ss. Pellegrino e Filippo Neri
  • Chiesa del Ss. Sacramento

    Palazzi
  • Palazzo del Senato
  • Palazzo degli Anziani
  • Palazzo Benincasa
  • Loggia dei Mercanti
  • Palazzo del Governo
  • Palazzo Ferretti
  • Palazzo Bosdari
  • Lazzaretto
  • Palazzo delle Poste
  • Palazzo del Comune

    Musei
  • Archivio storico comunale
  • Biblioteca comunale
  • Pinacoteca civica Francesco Podesti
  • Museo Tattile Statale Omero
  • Museo Diocesano
  • Museo Archeologico Nazionale delle Marche
  • Museo della città
  • Galleria d'Arte Moderna
  • Museo diffuso urbano
  • Sala museale Contrammiraglio Guglielmo Marconi
  • Museo di Scienze Naturali

    Teatri
  • Teatro delle Muse
  • Teatro sperimentale Lirio Arena
  • Teatro Metropolitan
  • Teatro Goldoni

    Altri edifici e monumenti
  • Arco Amoroso
  • Arco Clementino
  • Arco Feretti
  • Arco Nappi
  • Arco di Traiano

    Feste e manifestazioni
  • Festa del mare
  • La venuta
  • Carnevale
  • Fiera di Maggio
  • Festival della Madonna del Mare
  • Festival del Dialetto
  • La salita al monte





    Riferimenti letteratura:
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Procopio di Cesarea - La guerra gotica
  • Dante Alighieri - De vulgari eloquentia
  • Giuseppe Colucci - Antichità Picene



  • Indice sezione