Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Famiglia Bentivoglio



Famiglia feudale presente a Bologna nel XIV secolo, ne divennero signori dal 1401 con la cacciata del legato pontificio ad opera di Bonifacio I Bentivoglio che prese il titolo di Gonfaloniere di Giustizia a vita.
Giovanni I morì nel 1402 combattendo a Casalecchio contro l'esercito di Gian Galeazzo Visconti e successivamente il figlio Anton Galeazzo Bentivoglio fu esiliato dalla famiglia rivale dei Canetoli. Tornato al potere, Anton Galeazzo fu fatto uccidere dal cardinale legato nel 1435.
La famiglia riprese il potere nel 1438 con Annibale I Bentivoglio che entrò in città con l'aiuto di Niccolò Piccinino comandante delle forze dei Visconti.
Dopo aver sconfitto il rivale Francesco Piccinino figlio di Niccolò, Annibale I governò fino al 1445 quando fu ucciso a tradimento dai Canetoli. Gli amici dei Bentivoglio sconfissero i Canetoli e la carica di Gonfaloniere di Giustizia fu affidata a Sante Bentivoglio che godeva dell'appoggio dei Medici e che governò in pace fino alla morte nel 1462.
Giovanni II, successore di Sante, accrebbe il prestigio di Bologna, diede grande impulso allo Studio e varò la realizzazione di nuovi edifici, monumenti e opere pubbliche. Nel suo ultimo periodo, tuttavia, Giovanni II perse il consenso dei cittadini a causa del comportamento tirannico e di gravi ingiustizie come l'eccidio della famiglia Marescotti ordinato da Giovanni II per timore di rivalità. Quando nel 1506 le truppe del papa Giulio II minacciarono Bologna i cittadini aprirono le porte e Giovanni II fuggì a Milano dove morì nel 1508.
I suoi figli riuscirono a riprendere il potere per un breve periodo fra il 1511 e il 1512. In seguito Bologna rimase allo Stato Pontificio fino agli ultimi anni del XVIII secolo.


Riferimenti letteratura:
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare



  • Indice sezione