Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Agenore
  • Telefassa o Argiope
    Fratelli e sorelle:
  • Taso
  • Europa
  • Fenice
  • Cilice
    Matrimoni - Unioni:
  • Armonia
    Figli:
  • Agave
  • Polidoro
  • Autonoe
  • Ino o Leucotea
  • Semele
  • Cadmo



    Cratere a campana
    Cadmo uccide il drago
    Cratere a campana
    Napoli, Museo Archeologico
    Figlio di Agenore (re di Tiro) e di Telefassia.
    Mitico fondatore di Tebe nella leggenda greca. Inviato dal padre, il re Agenore di Fenicia, a ricercare la sorella Europa che era stata rapita, Cadmo consultò l'oracolo delfico che gli consigliò di abbandonare le ricerche e di fondare una nuova città . Egli inviò quindi i suoi servi in cerca di un'acqua con la quale libare alla dea Atena. I servi furono uccisi da un drago sacro ad Ares.
    Su ordine di Atena Cadmo uccise il drago e ne seminò i denti dai quali nacquero altrettanti guerrieri, gli Sparti, che presero a lottare fra loro finché solo cinque ne rimasero vivi. Questi cinque, dai cui nomi si facevano derivare quelli delle nobili famiglie tebane, parteciparono con Cadmo alla fondazione di Tebe.
    Alcuni autori, per conciliare il mito di Cadmo con quello di Anfione (anch'egli considerato fondatore di Tebe), affermano che Cadmo costruì la sola cittadella detta Cadmea.
    Pausania racconta che per occupare il territorio sul quale fondò Tebe, Cadmo combattè contro gli abitanti del luogo, gli Janti e gli Aoni, e li sconfisse. Gli Janti migrarono altrove mentre gli Aoni rimasero nella zona e con il tempo si fusero con la gente di Cadmo.
    Da suo figlio Polidoro discese il genos dei Labdacidi (Labdaco, Laio, Edipo, Polinice).
    Fu padre anche di Semele, la madre di Dioniso, di Ino, Autonoe ed Agave.
    In una versione del mito ripresa da Nonno di Panopoli, Cadmo aiuta Zeus nella lotta contro Tifone: fingendosi un pastore riesce a distrarre il mostro con il suono della cetra (o del flauto) consentendo a Zeus di recuperare le armi (folgore e tuono) che Tifone gli aveva sottratto con l'inganno. In premio Cadmo ottiene di sposare Armonia. Una versione illirica del mito di Cadmo, ripresa da Euripide (Baccanti 1.330 - 1.339) racconta che verso la fine della vita Cadmo ed Armonia vennero cacciati da Tebe per volere di Dioniso, offeso dall'ostilità del loro nipote Penteo. In Illiria, Cadmo divenne re della popolazione barbara degli Encelei e il loro figlio Illirio divenne eponimo della regione.
    Per aver ucciso un serpente a lui sacro Cadmo cadde in disgrazia presso Ares e per espiare dovette servirlo per otto anni (in alcune versioni questo servizio è invece finalizzato ad ottenere la mano di Armonia). Alla fine della sua vita Cadmo venne trasformato in un grande serpente, simbolo di sapienza, e mentre Armonia ne accarezzava le lucide spire subì la stessa sorte. I due sposi, così tramutati, si trasferirono nel folto di un bosco, oppure furono trasportati nei Campi Elisi.

    Capostipite mitico e civilizzatore per eccellenza Cadmo era considerato inventore dell'alfabeto, nonché scopritore dell'oro (Plinio N.H. 7,197) o del bronzo (Igino - Fab. 274).

    Era, ostile alla stirpe di Cadmo perché Europa era stata sua rivale, ne perseguitò i membri e molti discendenti di Cadmo morirono tragicamente: Atteone figlio di Autonoe, Semele, Penteo figlio di Agave, Ino. Inoltre i discendenti di Polidoro (Laio, Edipo, Eteocle e Polinice) furono colpiti dalle ben note sciagure.

    In una versione che Diodoro Siculo attribuisce agli Egiziani, Cadmo era re d'Egitto. Quando sua sorella Semele venne violentata da uno sconosciuto ed ebbe un bambino, Cadmo diffuse la voce che si trattasse di una reincarnazione di Osiride - Dioniso.



    Riferimenti letteratura:
  • Esiodo - Teogonia
  • Pindaro - Olimpiche
  • Pindaro - Pitiche
  • Euripide- Baccanti
  • Euripide - Fenicie
  • Erodoto - Storie
  • Ovidio - Metamorfosi
  • Igino - Fabulae
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Pausania - Descrizione della Grecia
  • Nonno di Panopoli - Dionisiache
  • Fozio - Biblioteca (Conone)


    Vedi anche:
  • Le leggende di Tebe




  • Indice sezione