4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Vangelo secondo Giovanni



1. In principio era il Verbo.
La luce splende nelle tenebre ma le tenebre non l'hanno accolta.
Venne un uomo di nome Giovanni per testimoniare la luce.Il Verbo si fece carne, Figlio unigenito del Padre e venne ad abitare in mezzo a noi.
Giovanni annunciava Gesù e quando lo incontrò gridò: Ecco l'agnello di Dio, ecco colui che toglie il peccato dal mondo.
Alcuni che udirono Giovanni seguirono Gesù, fra loro erano i fratelli Andrea e Simone, a quest'ultimo Gesù diede il nome di Cefa (=Pietro).
L'indomani si unì a loro Filippo di Betsaida.
2 Tre giorni dopo Gesù con la madre ed i discepoli fu invitato ad uno sposalizio a Cana in Galilea. Quando il vino fu finito Gesù fece riempire d'acqua delle giare e trasformò in vino il loro contenuto.
Avvicinandosi la Pasqua Gesù si recò a Gerusalemme dove cacciò dal Tempio i mercanti ed i cambiavalute.
3 Gesù parla con Nicodemo della propria missione di redenzione.
Anche Gesù inizia a battezzare. Giovanni parla ai suoi seguaci confermando che Gesù è il Messia.
4. Gesù e la Samaritana. Presso il pozzo di Giacobbe Gesù chiede acqua ad una donna e le dimostra di essere profeta: "chi beve dell'acqua che io gli darò non avrà mai più sete".
Tornato in Galilea Gesù guarisce il figlio malato di un funzionario del re.
5. A Gerusalemme Gesù guarisce un paralitico e poiché ciò avviene di sabato suscita la riprovazione dei Giudei.
Parlando alla folla de Giudei Gesù asserisce di essere il Figlio di Dio la cui venuta è annunciata nelle Scritture. Egli sa che molto non lo riceveranno e non crederanno alle Sue parole.
6. Sulla riva del lago di Tiberiade, Gesù parla ad una grande folla. Moltiplicazione dei pani e dei pesci.
Gesù si ritira sulla montagna e più tardi raggiunge i discepoli camminando sulle acque.
Nuovo discorso di Gesù: Io sono il pane della vita. Chi crede in me ha vita eterna.
Molti discepoli non comprendono la parola di Gesù e si ritirano.
Egli parla agli Apostoli che confermano la loro devozione ma Gesù avverte che uno di loro è un diavolo.
7. Consapevole che i Giudei volevano ucciderlo, Gesù rimaneva in Galilea perchè non era ancora giunto il Suo tempo. Si reca in Giudea per la Festa delle Capanne ma di nascosto.
Si fa vedere a metà della festa recandosi ad insegnare al tempio ed accusa apertamente i Giudei di volerlo eliminare. Cercano di arrestarlo ma inutilmente perché non è ancora giunta la Sua ora.
Molti invece credono in lui e nascono dissensi fra la gente.
8. Portano a Gesù una donna sorpresa in flagrante adulterio perché la giudichi (la Legge prevedeva la lapidazione) ed Egli risponde: Chi è senza peccato scagli la prima pietra.
Gesù parla ancora ai Giudei che lo negano e cercano di ucciderlo o di farlo arrestare. Egli afferma di essere la Parola e la Vita ma molte Sue frasi sono considerate bestemmie.
9. Gesù impastò la Sua saliva con la terra e la spalmò sugli occhi di un uomo cieco dalla nascita, lo mandò quindi a lavarsi e quando quello tornò aveva riacquistato la vista.
I Giudei, che avevano già deciso di espellere dalla sinagoga chiunque avesse riconosciuto Gesù come il Cristo, aprirono un'inchiesta ed interrogarono l'uomo ed i suoi genitori.
Dubitarono, criticarono Gesù per aver operato di sabato, mna rimaneva inconfutabile il fatto che il cieco ora vedeva.
Quando il cieco incontrò di nuovo Gesù si prostrò ai Suoi piedi, Gesù disse Io sono venuto in questo mondo per giudicare, perché coloro che non vedono vedano e quelli che vedono diventino ciechi.
10. Parlando ai Giudei Gesù descrive se stesso come Il Buon Pastore che si prende cura del suo gregge ed è pronto a dare la vita per le sue pecore. Egli darà la vita e la riprenderà poiché il Padre gli ha dato la facoltà di farlo.
I Giudei tentano di lapidare Gesù ma Egli sfugge e si reca oltre il Giordano.
11. Morì Lazzaro, fratello di Marta e Maria, che era molto malato.
Gesù che voleva loro molto bene si commosse alla notizia e si recò alla loro casa. Quando giunse Lazzaro giaceva da quattro giorni nella sua tomba. Gesù ordinò che rimuovessere la pietra che chiudeva il sepolcro e gridò a Lazzaro l'ordine di alzardi ed uscire.
Lazzaro uscì dalla tomba ancora avvolto nel sudario e quanti erano presenti credettero nel Cristo ma i sacerdoti furono molto preoccupati per questi miracoli e Caifa parlò al Sinedrio ed affermo che Egli doveva morire.
Gesù si trasferì nella città di Efraim presso il deserto ed i Giudei lo cercarono per farlo morire.
12. Gesù nella casa di Lazzaro. Maria gli unge i piedi con un olio profumato e Giuda le rimprovera lo spreco ma Gesù la difende.
Gesù entra in Gerusalemme sul dorso di un asinello fra la folla che grida Osanna.
Gesù predice la propria fine parlando alla moltitudine dei seguaci.
13. Ultima cena. Gesù lava i piedi dei Suoi discepoli.
Gesù predice che un discepolo lo tradirà. Porgendogli un boccone indica Giuda dicendogli Quello che devi fare fallo al più presto.
Gesù ordina agli Apostoli di amarsi l'un l'altro e predice che prima che il Gallo canti Pietro lo avrà rinnegato tre volte.
14. Gesù agli Apostoli: Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre, lo spirito di verità. Vi lascio la pace, vi do la mia pace.
15. Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo.
Gesù chiama gli Apostoli suoi amici e ordina loro di amarsi e di portare la Parola nel mondo.
16. Gesù avverte gli Apostoli che saranno scacciati, perseguitati, a volte uccisi.
Gesù avverte che la Sua ora è prossima e quando i suoi discepoli non potranno più vederlo ne saranno addolorati ma dopo poco tempo lo vedranno di nuovo e proveranno una gioia senza limiti.
17. Gesù si rivolge al Padre pregando per i Suoi discepoli.
18. Guidati da Giuda i soldati vengono a prendere Gesù in un luogo dove Egli suole ritirarsi per discutere con i discepoli.
Gesù si consegna loro chiedendo che lascino andare quanti sono con Lui ma Pietro nel tentativo di liberarLo ferisce un servo del sommo sacerdote di nome Malco. Gesù lo ferma ed ordina ai discepoli di riporre le armi.
Viene arrestato e condotto da Anna, suocero di Caifa.
Mentre Gesù viene interrogato, Pietro aspetta fuori con i servi, a quanti lo riconoscono nega tre volte di essere un discepolo di Gesù.
Gesù viene condotto davanti al governatore Pilato.
Pilato chiede a Gesù se è il re dei Giudei e Gesù risponde che il Suo regno non è di questo mondo. Afferma di essere venuto al mondo per testimoniare la verità.
Pilato dichiara alla folla di non trovare alcuna colpa nel Prigioniero e si offre di liberarlo (era usanza liberare un prigioniero nel giorno di Pasqua) ma il popolo preferisce che sia graziato Barabba.
19. Gesù viene flagellato per ordine di Pilato. Per schernirLo Gli fanno indossare un mantello di porpora ed una corona di spine e lo salutano re dei Giudei. In questo stato Pilato lo presenta alla folla dicendo "Ecco l'Uomo".
La folla urla "Crocifiggilo". Pilato tenta di liberarlo ma lo minacciano ricordandogli che Gesù, dichiarandosi re, ha violato le leggi di Roma.
Infine Pilato consegna Gesù ai soldati perché Lo crocifiggano.
Viene crocifisso insieme a due ladri in un luogo detto "Il Cranio" (Golgota). Scrivono sulla croce "Gesù il Nazareno, re dei Giudei".
I soldati dividono fra loro le vesti di Gesù e scelgono a sorte chi possa prendere la Sua tunica.
Presso la croce sono Maria madre di Gesù, Maria di Cleofa e Maria di Magdala. Gesù affida la madre ad un discepolo (Giovanni).
Gli danno da bere aceto e dopo averlo ricevuto Gesù spira dicendo "Tutto è compiuto".
La Crocifissione avvenne di venerdì. Per non far rimanere i condannati sulla croce nel giorno di Sabato i Giudei chiesero a Pilato che venissero loro spezzate le gambe (per accelerare la morte) e così fu fatto ai due ladri ma, vedendo che era già morto, i soldati non toccarono il corpo di Gesù.
Giuseppe d'Arimatea, segretamente seguace di Gesù, chiese il Suo corpo a Pilato, lo ottenne e con Nicodemo lo depose in un sepolcro.
20. Nelle prime ore del giorno dopo il sabato, Maria di Magdala si recò a visitare il sepolcro e lo trovò aperto.
Andò a chiamare Pietro ed un altro discepolo ed insieme entrarono nel sepolcro trovandolo vuoto.
Gesù apparve a Maria fra due angeli e le ordinò di annunciare la Sua resurrezione.
A sera Egli apparve ai discepoli e conferì loro l'autorità di rimettere i peccati.
L'Apostolo Tommaso dubitò della resurrezione finché Gesù non gli mostrò le Sue ferite e non gli lasciò toccare il Suo costato.
21. Gesù si manifestò di nuovo ai discepoli sul lago di Tiberiade. Ordinò loro di pescare e quando la rete si riempi miracolosamente Lo riconobbero.
Li invitò quindi a mangiare e parlò con Simone chiedendogli per tre volte "Mi vuoi bene?" e per tre volte ordinandogli "Pasci le mie pecore" e "Seguimi".
Infine Pietro chiese a Gesù quale sarà il destino di un altro discepolo che era con loro e Gesù rispose: "Se voglio che rimanga finché io venga, che importa a te? Tu seguimi".
Si trattava di Giovanni, l'autore di questo Vangelo.


Elenco alfabetico dei personaggi, popolazioni e luoghi citati

A : Abramo, Andrea, Anna
B : Barabba, Betlemme, Betsàida, Betzaetà, Betània
C : Cafarnao, Caifa, Cana, Cesare, Clèofa, Cristo, Cèdron
D : Davide, Dìdimo
E : Ed, Efraim, Elia, Ennòn
F : Filippo
G : Gabbatà, Galilea, Galilei, Gerusalemme, Gesù, Gesù Cristo, Giacobbe, Giordano, Giovanni, Giudea, Giuda, Giuda Iscariota, Giudea, Giudei, Giudeo, Giuseppe, Giuseppe di Arimatèa, Greci, Gòlgota
I : Isaia, Israele, Israelita
L : Lazzaro, Litòstroto
M : Malco, Maria, Maria di Màgdala, Marta, Mosè,
N : Natanaèle, Nazareno, Nazaret, Nicodèmo
P : Pasqua, Pietro, Pilato
R : Rabbì, Romani
S : Salìm, Salomone, Samaria, Samaritana, Samaritano, Sicàr, Simon, Simon Pietro, Simone, Sion, Sìloe
T : Tiberìade, Tommaso
Z : Zebedèo

Elenco analitico dei personaggi, popolazioni e luoghi citati

1) Giovanni, Mosè, Gesù Cristo, Giudei, Gerusalemme, Elia, Betània, Giordano, Israele, Rabbì, Andrea, Simon, Pietro, Simone, Galilea, Filippo, Betsàida, Natanaèle, Giuseppe, Nazaret, Israelita
2) Cana, Galilea, Gesù, Giudei, Ed, Cafarnao, Gerusalemme
3) Nicodèmo, Giudei, Gesù, Rabbì, Israele, Mosè, Giudea, Giovanni, Ennòn, Salìm, Giudeo, Giordano, Cristo
4) Gesù, Giovanni Giudea, Galilea, Samaria, Sicàr, Giacobbe, Giuseppe, Samaritana, Giudeo, Giudei, Samaritani, Gerusalemme, Cristo, Rabbì, Galilei, Cana, Cafarnao
5) Giudei, Gesù, Gerusalemme, Betzaetà, Giovanni, Mosè
6) Gesù, Galilea, Tiberìade, Pasqua, Giudei, Filippo, Andrea, Simon Pietro, Cafarnao, Rabbì, Mosè, Giuseppe, Giuda, Simone, Iscariota
7) Gesù, Galilea, Giudea, Giudei, Capanne, Mosè, Gerusalemme, Cristo, Greci, Davide, Betlemme, Nicodèmo
8) Gesù, Mosè, Giudei, Abramo, Samaritano
9) Rabbì, Gesù, Sìloe, Giudei, Cristo, Mosè
10) Gesù, Giudei, Gerusalemme, Salomone, Cristo, Giordano, Giovanni
11) Lazzaro, Betània, Maria, Marta, Gesù, Giudea, Giudei, Tommaso, Dìdimo, Gerusalemme, Cristo, Romani, Caifa, Efraim
12) Gesù, Betània, Lazzaro, Marta, Maria, Giuda, Iscariota, Giudei, Gerusalemme, Israele, Sion, Greci, Filippo, Betsàida, Galilea, Andrea, Cristo, Isaia
13) Gesù, Giuda, Iscariota, Simone, Simon Pietro
14) Tommaso, Gesù, Filippo, Giuda Iscariota
15) ==
16) Gesù
17) Gesù
18) Gesù, Cèdron, Giuda, Nazareno, Simon Pietro, Malco, Giudei, Anna, Caifa, Pilato, Giudeo, Barabba
19) Pilato, Gesù, Giudei, Cesare, Litòstroto, Gabbatà, Gòlgota, Nazareno, Maria, Clèofa, Màgdala, Giuseppe di Arimatèa, Nicodèmo
20) Maria di Màgdala, Simon Pietro, Gesù, Giudei, Tommaso, Dìdimo, Cristo
21) Gesù, Tiberìade, Simon Pietro, Tommaso, Dìdimo, Natanaèle, Galilea, Zebedèo, Simone, Giovanni



Indice sezione