Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Salona



Salona (Solin) è una città della Dalmazia posta a cinque chilometri da Spalato.
In origine insediamento degli Illiri, vi fu dedotta la colonia romana che prese il nome di Martia Iulia Salonitana e durante l'epoca imperiale fu capoluogo dell'Illirico Superiore e residenza del governatore di quella provincia.
Durante la guerra civile romana fu fedele a Giulio Cesare e resistette all'assedio dei pompeiani.
Rimangono il teatro del primo secolo d.C. e un anfiteatro del secondo oltre a un tempio ed ai resti di numerosi edifici.
L'imperatore Diocleziano, nato a Salona nel 244, fece costruire un grande palazzo nei pressi della città e vi si ritirò nel 305 dopo l'abdicazione, trascorrendovi il resto della vita.
Nel 474 l'imperatore Glicerio fu deposto da Giulio Nepote ed ordinato vescovo di Salona.
Nel 476 Giulio Nepote venne a sua volta deposto e si stabilì a Salona dove fu ucciso probabilmente per mandato di Glicerio.
Durante la guerra fra Goti e Bizantini, nella prima metà del sesto secolo, la città fu a lungo contesa dai due avversari, conquistata infine dai Bizantini, fu il centro di raccolta delle truppe di Narsete in partenza per l'Italia.
Nel 639 Salona fu devastata dagli Avari ed i suoi abitanti si trasferirono nel villaggio sorto intorno al palazzo di Diocleziano che corrispondeva all'odierna città di Spalato.


Riferimenti letteratura:
  • Cesare - La guerra civile
  • Procopio di Cesarea - La guerra gotica
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare



  • Indice sezione