Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Tito Pomponio Attico



Nato nel 110 a.C., figlio di un ricco e colto cavaliere, fu in seguito adottato da uno zio ancora più ricco del quale ereditò il patrimonio.
Amico di infanzia di Cicerone (il cui fratello Quinto sposò la sorella di Attico), è il destinatario delle lettere di Cicerone di cui forse curò la pubblicazione dopo la morte dell'amico.
Nell'85 a.C. Attico, prevedendo disordini civili, realizzò il proprio patrimonio e lasciò Roma per stabilirsi ad Atene fino alla metà degli anni sessanta. Da qui il suo cognomen.
Adottò la filosofia epicurea e di dedicò agli studi letterari e, contemporaneamente, ad attività commerciali di grande successo. Non si lasciò coinvolgere in attività politiche pur simpatizzando con gli ottimati ed aiutando spesso gli uomini politici più in vista.
Consigliere letterario di Cicerone, fu autore del Liber Annalis e di altre opere storiche.
Divenne amico di Agrippa al quale diede in sposa la figlia Attica.
Soffrendo di un male incurabile, nel 32 a.C. si suicidò.


Riferimenti letteratura:
  • Cicerone - Dell'amicizia
  • Plutarco - Demostene e Cicerone



  • Indice sezione