4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Gundicaro



Fu il re dei Burgundi che dal 406 portò la sua gente a stabilirsi sulla riva destra del Reno, dove nel 413 fondò un regno, successivamente denominato regno di Borgogna, con capitale Worms.
Burgundi ed Alani portarono a termine in quel periodo le loro imprese di invasione approfittando della confusione in cui versava l'impero romano delle Gallie ed in particolare della nomina di Giovino, eletto nel 411 a Magonza dopo la morte di Costantino III, che Gundicaro riusciva agevolmente a manipolare.
Tutti i nomi di Gundicaro

Gundicaro
Gundecario
Gundeahar
Gundaharius
Gundicharius
Gunnar
Gunther

Tuttavia quando i Burgundi tentarono di espandersi su Treviri furono fermati dal generale Ezio che all'epoca aveva stretto alleanza con gli Unni. Questi ultimi nel 436 sconfissero duramente i Burgundi ed uccisero Gundicaro che lasciò il regno ai figli Gundioco e Chilperico.
Gundicaro (Gunther) è uno dei personaggi del poema epico germanico La canzone dei Nibelunghi.


Vedi anche:
  • Regno di Borgogna


    Riferimenti letteratura:
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare





  • Indice sezione