4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Giovanni Rucellai



Giovanni di Bernardo Rucellai nacque a Firenze il 20 ottobre 1475.
Era figlio dell'umanista Bernardo Rucellai e di Nannina de' Medici, sorella di Lorenzo il Magnifico.
Completò i suoi studi classici a Venezia ed in Francia, tornato a Firenze fu bandito nel 1494 come parente dei Medici e vi tornò nel 1512 a seguito della restaurazione della famiglia.
Presi i voti religiosi svolse missioni diplomatiche per papa Leone X (suo cugino) e per Clemente VII, quest'ultimo lo nominò castellano di Castel Sant'Angelo.
Morì a Roma il 3 aprile 1525.
Fu letterato e poeta, amico di Gian Giorgio Trissino e studioso di Virgilio.
Lasciò un poemetto in versi intitolato Le Api ispirato alle Georgiche e due tragedie, Rosmunda e Oreste, che riprendono modelli classici (rispettivamente Sofocle ed Euripide) ma presentano elementi di innovazione derivanti dalla lirica rinascimentale.


Indice sezione