Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Paolo Uccello



Paolo di Dono detto Paolo Uccello (per i soggetti ornitologici che spesso dipingeva, secondo Vasari) nacque a Pratovecchio il 15 giugno 1397 da famiglia benestante.
Le notizie biografiche, soprattutto quelle riguardanti il periodo giovanile, sono molto scarse. Sappiamo che fu allievo di Starnina e garzone di Ghiberti, esperienze che lo orientarono verso il gusto tardo gotico. Le prime opere sono perdute o presentano problemi di attribuzione.
Nel 1425 si trasferì a Venezia dove rimase fino al 1430 - 1431 realizzando un mosaico oggi perduto per la facciata di San Marco.
Sostò a Bologna dove dipinse l'Adorazione del Bambino in San Martino, quindi tornò a Firenze dove lavorò nel duomo per il monumento di Giovanni Acuto e a varie decorazioni.
Nel 1445 fu a Padova (Giganti del Palazzo Vitaliani, perduti) su invito di Donatello. Agli anni 1447 e 1448 risalgono gli affreschi del chiostro verde di Santa Maria Novella sul tema del Diluvio Universale.
Già anziano si stabilì ad Urbino su invito di Federico da Montefeltro e dal 1465 al 1468 collaborò alla decorazione del Palazzo Ducale.
Tornato a Firenze trascorse gli ultimi anni senza lavorare e morì il 10 dicembre 1475.
Fu sepolto in Santo Spirito.


Paolo Uccello - Niccolò da Tolentino Leads the Florentine Troops - WGA23214
Battaglia di San Romano - Natioinal Gallery - Londra
Paolo Uccello [Public domain], attraverso Wikimedia Commons

Elenco delle opere tratto da Wikipedia

Madonna col Bambino, 1420 circa, tempera su tavola, 67x46 cm, Fiesole, collezione Martello
Annunciazione e quattro profeti (perduta), 1420-1425 circa, già a Firenze, chiesa di Santa Maria Maggiore
Sant'Antonio abate tra i santi Cosma e Damiano (perduto), 1420-1425 circa
Madonna Del Beccuto, 1420-1425 circa, affresco staccato, 90x102 cm, Firenze, Museo di San Marco
Creazione e Peccato originale, 1420-1425 circa, 488x478 cm, lunetta e riquadro inferiore, Firenze, Santa Maria Novella, Chiostro Verde
Crocifissione coi dolenti e due angeli, 1423 circa, tempera e oro su tavola, 60,5x33,5 cm, collezione privata
San Giorgio e il drago, 1423-1425 circa, tempera e oro su tavola, Melbourne, National Gallery of Victoria
Annunciazione, 1425 circa, tempera e oro su tavola, Oxford, Ashmolean Museum
San Pietro (perduto), 1425-1430 circa, mosaico, già a Venezia, basilica di San Marco
Stimmate di san Francesco (frammentario), 1431-1434 circa, affresco, Firenze, basilica di Santa Trinita
Ritratto di giovane, 1431-1436 circa, tempera su tavola, diam. 61,6 cm, Indianapolis, Indianapolis Museum of Art
Predella di Quarate, 1433 circa, tempera su tavola, 20,5x178 cm, Firenze, Museo diocesano di Santo Stefano al Ponte
Affreschi nella Cappella dell'Assunta, 1434-1435 circa, Prato, Duomo
Beato Jacopone da Todi, 1434-1435 circa, affresco staccato, 181x59 cm, Prato, Museo dell'Opera del Duomo
Santa monaca con due fanciulle, 1434-1435 circa, tempera su tavola, 79x35 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
Monumento funebre a Giovanni Acuto, 1436 circa, affresco, 820x515 cm, Firenze, Duomo
Storie di Noè, 1436-1440 circa, affresco su lunetta e riquadro inferiore, 492x540 cm, Firenze, Santa Maria Novella, Chiostro Verde
Storie di san Benedetto, 1436-1440 circa, perduto, già a Firenze, monastero di Santa Maria degli Angeli
Adorazione del Bambino, 1437, affresco frammentario, 350x237 cm, Bologna, chiesa di San Martino
San Giorgio e il drago, 1439-1440 circa, tempera su tavola, 52x90 cm, Parigi, Musée Jacquemart-André
Ritratto di giovane, 1440 circa, Chambéry, Musée des Beaux-Arts
Orologio con quattro profeti/evangelisti, 1443 circa, affresco, 460x460 cm, Firenze, Duomo
Resurrezione, 1443, cartone per vetrata, diam. 468 cm, Firenze, Duomo
Natività, 1443, cartone per vetrata, diam. 473 cm, Firenze, Duomo
Annunciazione, 1443, cartone per vetrata, perduta
Madonna col Bambino, 1445 circa, tempera su tavola, 57x33 cm, Dublino, National Gallery of Ireland
Giganti a monocromo, 1445-1446, affreschi, perduti, già a Padova, palazzo Vitalini
Natività di San Martino alla Scala, 1447 circa, affresco staccato, Firenze, Uffizi (depositi)
Storie dei santi eremiti, 1447-1454 circa, Firenze, San Miniato al Monte
San Giorgio e il drago, 1450-55 circa, tempera su tavola, 57x73 cm, Londra, National Gallery
Un tabernacolo in zona San Giovanni, 1450 circa, perduto
Trittico della Crocifissione, 1450 circa, tempera su tavola, 45,7x55,5 cm, New York, Metropolitan Museum of Art
Battaglia di San Romano, 1450-1456 circa, tempera, oro e argento su tavola, composta da:
Niccolò da Tolentino alla testa dei fiorentini, 181,6x320 cm, Londra, National Gallery
Disarcionamento di Bernardino della Ciarda, 182x323 cm, Firenze, Galleria degli Uffizi
Intervento di Micheletto da Cotignola, 182x317 cm, Parigi, Musée du Louvre
Adorazione del Bambino con i santi Girolamo, Maddalena ed Eustachio, 1450-1460 circa, tempera su tavola, 111x48,5 cm, Karlsruhe, Staatliche Kunsthalle
Madonna col Bambino (attr.), 1450-1460 circa, tempera su tavola, Berlino, Bode-Museum
Beato Andrea Corsini, 1452, perduto, già nelle libreria del Duomo di Firenze
Predella di Avane, 1452, tempera su tavola, 22x177 cm, Firenze, Museo di San Marco
Crocifissione, 1457-1458 circa, tempera su tavola, 46x67 cm, Madrid, Museo Thyssen-Bornemisza
Ritratto di giovane donna, 1460 circa, olio su tavola, 44,1x31,8 cm, Boston, Isabella Stewart-Gardner Museum
Tebaide, 1460-1465 circa, tempera su tavola, 80x109 cm, Firenze, Galleria dell'Accademia
Predella dell'Ostia Profanata, 1467-1468, tempera su tavola, 43x351 cm, Urbino, Galleria Nazionale delle Marche, Palazzo Ducale
Caccia notturna, 1470 circa, tempera su tavola, 65x165 cm, Oxford, Ashmolean Museum



Riferimenti letteratura:
  • Giorgio Vasari - Le vite dei più eccellenti pittori, scultori e architetti



  • Indice sezione