4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Riferimenti Genealogici

Genitori:
  • Settimio Severo

  • Publio Settimio Geta imperatore



    Publio Settimio Geta. Figlio minore di Settimio Severo e di Giulia Domna, fratello di Caracalla, nacque nel 189.
    Dopo aver accompagnato la famiglia nella campagna contro i Parti del 197, Caracalla e Geta ricevettero rispettivamente il titolo di Augusto e di Cesare (198).
    Negli anni seguenti viaggiò in Oriente ed in Africa. Nel 205 fu console insieme a Caracalla. I due fratelli, fra loro fortemente rivali, si dedicavano a varie depravazioni, si indebitavano, erano spesso in lite fra loro. Nel 208 ebbero di nuovo entrambi il consolato e nel 209 Geta ricevette il titolo di Augusto ed il governo della provincia di Britannia.
    Settimio Severo morì in Britannia nel 211, sembra che poco prima di morire esortò i figli ad andare d'accordo, l'intera famiglia imperiale, che si trovava con lui, tornò a Roma riportando le spoglie del defunto imperatore al quale furono tributati solenni funerali ed onori divini.
    L'astio che divideva i due fratelli si fece ancora più acuto quando presero a governare. Caracalla congedò i vecchi consiglieri del padre per evitare che prestassero supporto a Geta, questi si faceva proteggere dai soldati ed adottava ogni precauzioni contro le non troppo celate intenzioni del fratello.
    Infine Caracalla propose alla madre Giulia Domina di organizzare nei suoi appartamenti una riunione familiare per trovare un accordo ma quando Geta si presentò venne ucciso a tradimento dai sicari del fratello.


    Vedi anche:
  • Cronologia degli Imperatori Romani




  • Indice sezione