Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Cilone



Nel 632 a.C., con un gruppo di seguaci e l'aiuto del suocero Teagene tiranno di Megara, tentò di prendere il potere in Atene con un colpo di stato occupando l'Acropoli.
Vedendo fallire il tentativo, Cilone ed i suoi sostenitori cercarono rifugio nel tempio di Atena ma vennero trucidati per ordine di Megacle, della famiglia degli Alcmeonidi.
Uccidere chi era supplice in un luogo sacro era considerato gravissimo sacrilegio, per questo motivo Megacle ed i suoi parenti vennero esiliati. Il bando degli Alcmeonidi durò fino al 594 a.C. quando furono riammessi in città durante il governo di Solone.


Riferimenti letteratura:
  • Erodoto - Storie



  • Indice sezione