Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 
Figli:
  • Atteone
  • Aristeo



    Nella mitologia greca Aristeo, il cui nome significa 'Dio ottimo', era figlio di Apollo e di Cirene, guardiano di greggi ed allevatore di api.
    Alla sua nascita Ermes lo prese in consegna e lo portò alle Ore che lo resero immortale. Suo padre lo portò alla grotta di Chirone affinchè venisse educato dal saggio centauro. Le Muse di occuparono del suo matrimonio, gli insegnarono l'arte medica e quella profetica, quindi gli affidarono in custodia le loro greggi nella regione di Ftia (Tessaglia).
    Si innamorò di Euridice, moglie di Orfeo e tentò di sedurla. Le api di Aristeo inseguirono la fanciulla che fuggiva, finchè Euridice, inciampata accidentalmente su un serpente, morì avvelenata. Tutte le api allora morirono.
    Consigliato dalla madre Cirene, Aristeo catturò ed interrogò il veggente Proteo e per suo suggerimento offrì onori funebri ad Euridice. Dalle carni delle vittime sacrificali, lasciate marcire appositamente, nacquero nuove api.
    La leggenda di Aristeo, insieme a quella di Orfeo e di Euridice, è narrata da Virgilio nel quarto libro delle Georgiche.
    Aristeo era ritenuto inventore dell'alveare e dell'apicoltura in genere, nonchè del formaggio e del frantoio. Fu il primo a tendere trappole ai lupi ed agli orsi e liberò la Sardegna dagli uccelli selvaggi. Insegnò ai pastori il miglior metodo per radunare le pecore e l'espediente di mettere in testa al gregge una capra che apra la via nei passaggi difficili.
    Nelle Dionisiache di Nonno di Panopoli (13 - 253,308) si racconta una contesa fra Aristeo e Dioniso che sottoposero al giudizio degli dei l'uno il miele, l'altro il vino. Vinse Dioniso, per questo motivo, nel passo citato, Aristeo partecipa con scarso entusiasmo alla guerra di Dioniso contro gli Indiani.

    Diodoro Siculo riporta una versione del mito di Dioniso nella quale il dio nasceva da un amore segreto di Ammone con la ninfa Amaltea e veniva affidato alla tutela di Aristeo.


    Riferimenti letteratura:
  • Pindaro - Pitiche
  • Virgilio - Georgiche
  • Igino - Fabulae
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Nonno di Panopoli - Dionisiache
  • Giuseppe Manno - Storia di Sardegna



  • Indice sezione