Home Storia Letteratura Teatro
Guida rapida:
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z
Links
Mitologia Cinema Cronologia GlossarioStrumenti
Cerca nel sito :
Cerca nella rete :

Bertolt Brecht
 
Bundesarchiv Bild 183-W0619-307, Bertolt Brecht
Bertolt Brecht nel 1954
Bundesarchiv, Bild 183-W0619-307 / CC-BY-SA 3.0
[CC BY-SA 3.0 de], attraverso Wikimedia Commons
Berthold Eugen Friedrich Brecht nasce ad Augusta il 10 febbraio 1898. I suoi genitori provenivano dalla Selva Nera, il padre Berthold era direttore di una cartiera, la madre si chiamava Sophie Brezing.
Studia al liceo di Augusta dal quale nel 1915 rischia di essere espulso per un tema irriverente su un passo di Orazio.
Nel 1917, conseguita la maturitā, si iscrive alla facoltā di medicina dell'Universitā di Monaco.
Dal 1919 si occupa di critica teatrale per un giornale socialdemocratico, nel 1919 si stabilisce definitivamente a Monaco dopo la morte della madre.
Sposa nel 1922 Marianne Zoff, cantante lirica e attrice. Sono dello stesso anno le prime a Berlino e a monaco di Tamburi nella notte ed il premio Kleist.
Fra il 1923 ed il 1925 inizia a studiare la dottrina marxista e collabora alla redazione di alcune riviste londinesi.
Nel 1928 sposa Helene Weigel, l'anno precedente ha divorziato dalla Zoff. Nello stesso anno prima di L'opera da tre soldi e stesura di Ascesa e rovina della cittā di Mahagonny che sarā rappresentata nel 1930 con la musica di Kurt Weill.
Nel 1932 rappresenta Teste tonde e teste a punta con la musica di Hanns Heisler.
Il 28 febbraio 1933 lascia Berlino con la famiglia e si trasferisce a Zurigo, dopo alcuni spostamenti in Svizzera e in Francia emigra a Svendborg in Danimarca.
Inizia la produzione del periodo dell'esilio con Oriazi e Curiazi, Romanzo da tre soldi, Canzoni, poesie, cori.
Partecipa al congresso degli scrittori antifascisti (1935) sul quale esprimerā un giudizio negativo, quindi visita New York dove vengono rappresentate La Madre e Terrore e miseria del Terzo Reich.
Nel 1940 fugge in Svizzera prima che i Tedeschi occupino la Danimarca, quindi in Finlandia e, l'anno successivo, attraverso la Russia giunge negli Stati Uniti dove si stabilisca a Santa Monica in California.
Al periodo americano appartengono La contenibile ascesa di Arturo Ui, Schweyk nella seconda guerra mondiale, Le visioni di Simone Machard, Il cerchio di gesso del Caucaso ed una revisione del Galileo.
Torna in Germania nel 1949 e si stabilisce a Berlino. Negli anni successivi fonda con Helene Weigel il Berliner Ensemble e rappresenta opere sue e rifacimenti da Moliere e Shakespeare.
Nel 1955 riceve a Mosca il Premio Stalin per la pace.
Lavora ancora a Parigi e Milano con il Berliner Ensemble ma si ammala e muore a Berlino il 14 agosto 1956 per trombosi coronarica. Viene sepolto a Berlino, vicino alla tomba di Hegel.

Opere:
  • Baal - 1919
  • Tamburi nella notte - 1922
  • Nella giungla della cittā - 1924
  • Vita di Edoardo II d'Inghilterra - 1924
  • Un uomo č un uomo - 1924
  • Libro di devozioni domestiche - 1927
  • L'opera da tre soldi - 1928
  • Il volo oceanico - 1928
  • L'ascesa e la caduta della cittā di Mahagonny -1928
  • L'accordo - 1929
  • Linea di condotta - 1930
  • L'eccezione e la regola - 1930
  • Santa Giovanna dei macelli - 1930
  • Il consenziente e il dissenziente - 1930
  • La madre - 1932
  • Canzoni, poesie, cori - 1934
  • Poesie di Svenborg - 1934
  • Teste tonde e teste a punta - 1934
  • I fucili di Madre Carrar - 1937
  • Terrore e miseria del Terzo Reich - 1938
  • L'interrogatorio di Lucullo - 1939
  • L'anima buona di Sezuan - 1940
  • Madre Coraggio e i suoi figli - 1941
  • Poesie - 1941
  • Raccolta Steffin - 1941
  • Il signor Puntila e il suo servo Matti - 1941
  • Vita di Galileo - 1938, 1945, 1945
  • La resistibile ascesa di Arturo Ui - 1943
  • Le visioni di Simon Marchard - 1943
  • Schweyk nella seconda guerra mondiale - 1944
  • Il cerchio di Gesso del Caucaso - 1945
  • Antigone - 1948
  • Storie da calendario - 1948
  • I giorni della comune - 1949
  • Gli affari del Signor Giulio Cesare - 1949
  • Scritti sulla letteratura e sull'arte - postumi
  • Scritti teatrali - postumi
  • Diario di lavoro - 1938 - 1955
  • Strumenti e collegamenti
    Indice sezione Versione stampabile