Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

STORIA ROMANA - CRONOLOGIA

    Anno: 753 a.C.
  • 21 aprile: data tradizionale della fondazione di Roma, da questo anno iniziano le cronologie ab Urbe condita
    Anno: 716 a.C.
  • Secondo la tradizione muore o scompare in cielo Romolo. Segue un interregno che dura circa un anno durante il quale i senatori, il cui numero varia a seconda delle fonti (cento per Livio, duecento per Dionigi di Alicarnasso, centocinquanta per Plutarco) si alternavano alla reggenza per periodi brevissimi, indicati in genere in cinque giorni. L'interregno si concluse con l'elezione di Numa Pompilio.
    Anno: 675 a.C.
  • In questa data si colloca la Fibula Prenestina con la prima iscrizione in lingua latina.
    Anno: 509 a.C.
  • Secondo la tradizione viene cacciato Tarquinio il Superbo e si instaura la Repubblica.
    Vengono istituite diverse magistrature: i consoli che comandano l'esercito e dirigono la vita politica; i pretori che amministrano la giustizia; i censori che iscrivono i cittadini alle classi di appartenenza e gli edili che sono addetti alle opere pubbliche, i questori che amministrano l'erario. Infine il pontefice massimo coordina le funzioni religiose. I primi consoli sono Giunio Bruto e Tarquinio Collatino, poi sostituito da Valerio Publicola.
  • Si celebrano i Ludi Secolari che dovrebbero ripetersi ogni cento anni.
    Anno: 493 a.C.
  • Guerra contro i Volsci, battute le città di Anzio, Longula, Polusca e Corioli. Contro quest'ultima si mette in vista con atti di eroismo Gneo Marcio Coriolano.
  • Consoli: Postumio Cominio e Spurio Cassio. Trattato di alleanza con i Latini: Foedus Cassianus
  • Prima secessione della plebe
  • Viene consacrato a Roma un tempio a Cerere o, più esattamente, alla triade greca Demetra, Dioniso, Persefone.
    In tempo di carestia si trattò chiaramente ad una reazione religiosa alla carenza di grano, tuttavia la sua natura plebea (era stato costruito ai piedi dell'Aventino, zona tradizionalmente plebea; vi sovraintendevano edili plebei, le ammende imposte dai tribuni della plebe servivano alla sua manutenzione) testimoniano le tensioni sociali a Roma agli inizio del quinto secolo.
    Anno: 447 a.C.
  • Consoli: Marco Geganio Macerino e Caio Giulio
  • Vengono eletti per la prima volta i questori. Contabili scelti dal comune ai quali viene demandata l'amministrazione della cassa di guerra. Questa istituzione, avvenuta nel quadro delle leggi Valerie-Orazie (449 a.C.) limita ulteriormente il potere dei consoli.
    Anno: 338 a.C.
  • Finisce la guerra latina, solo poche città latine ottengono privilegi. Scioglimento della lega sannitica.
  • Gli speroni delle navi dei Volsci catturate dai Romani ad Anzio vengono applicate alla tribuna del Foro che da allora prende il nome di Rostra.
  • Consoli: Lucio Furio Camillo e Caio Menio
    Anno: 49 a.C.
  • Cesare rifiuta l'ordine del Senato di rientrare a Roma come privato cittadino e varca il Rubicone (10 genneio) con il suo esercito mentre Pompeo fugge in Grecia.
  • Il Senato conferisce a Cesare il titolo di dittatore.
    In agosto Cesare compie una rapida campagna in Spagna prima di inseguire Pompeo in Grecia.
  • Un incendio distrugge a Roma il tempio di Quirino, sarà restaurato da Augusto nel 16 a.C.
  • Viene accordata la cittadinanza romana alla Transpadania e ai Veneti. Padova e Vicenza diventano municipi romani.
  • Consoli: Gaio Claudio Marcello e Lucio Cornelio Lentulo Crure
    Anno: 29 a.C.
  • Consoli: Caio Giulio Cesare Ottaviano Augusto e Sesto Appuleio
  • Antioco II di Commagene viene convocato a Roma e giustiziato per aver fatto uccidere un ambasciatore romano
  • Ottaviano chiude il tempio di Giano come simbolo del nuovo periodo di pace.
    Celebrato nei giorni 13,14 e 15 agosto il trionfo per Azio, per la Dalmazia e per la conquista dell'Egitto, inaugura la Curia Giulia, edificio iniziato da Cesare, nel Foro Romano, adibito alle riunioni del Senato.
    Viene costruito a Roma, a cura di Caio Statilio Tauro il primo anfiteatro permanente per gli spettacoli di gladiatori, a Sud del Campo Marzio.
    Anno: 27 a.C.
  • Tiberio veste la toga virile e celebra con grandi giochi funebri la memoria del padre e del nonno Druso
  • Il console Marco Vipsanio Agrippa fa costruire il Pantheon.
  • Il 16 agosto il Senato, riunito in seduta straordinaria, conferisce ad Ottaviano il titolo di Augusto ed inizia una riforma che porta all'istituzione del principato
  • Ottaviano ed Agrippa iniziano una campagna in Spagna per pacificare le regioni nord occidentali (Galizia e Cantabri), la campagna durerà fino al 25 e si concluderà con l'annessione della Cantabria all'impero. A questa impresa partecipano, sedicenni, Tiberio e Marcello.
  • Una riforma di Ottaviano riorganizza l'impero in 41 province, l'Italia in 11 regioni e la città di Roma in 14 quartieri
  • Consoli: Ottaviano (suo settimo consolato) e Marco Vipsanio Agrippa (suo terzo consolato).
  • Ottaviano inizia la costruzione del Mausoleo e del primo Foro Imperiale
    Anno: 69 d.C.
  • Galba viene ucciso dai pretoriani che eleggono Otone, a sua volta sconfitto da Vitellio che viene ucciso nello scontro con l'esercito di Vespasiano. Vespasiano, eletto imperatore, affida al figlio Tito il comando supremo delle operazioni militari in Palestina.
  • Vespasiano viene proclamato imperatore.
  • Gennaio - Aulo Vitellio acclamato imperatore dalle sue truppe in Germania, scende in Italia e sconfigge Otone.
  • Incendio a Roma nel Campo Marzio, a cinque anni dal grande incendio del 64, sotto Nerone.
  • Consoli: Servio Sulpicio Galba e Tito Vinio, suffetti Lucio Verginio Rufo, Fabio Valente, Arrio Antonino, Aulo Cecina Alieno, Tito Flavio Sabino
    Anno: 72 d.C.
  • Alla morte del re Antioco IV la Commagene viene annessa alla provincia romana di Siria
  • Consoli Tito Flavio Vespasiano Augusto, Tito Flavio Vespasiano, suffetti Gaio Rutilio Gallico
    Anno: 74 d.C.
  • Viene occupato il territorio fra il Reno ed il Danubio
  • Il senato sale a mille membri con l'inserimento di esponenti della municipalità plebea d'Italia
  • Inizia la costruzione dell'Anfiteatro Flavio (Colosseo) che sarà completata da Tito
  • L'imperatore Vespasiano ripristina la carica di censore attribuendola a se stesso ed al figlio Tito.
    Anno: 79 d.C.
  • Muore l'imperatore Vespasiano, gli succede il figlio Tito che era associato al regno dal 71 e stava esercitando il settimo consolato
    Anno: 83 d.C.
  • Spedizione sul Reno dell'Imperatore Domizianocontro la popolazione germanica dei Catti. Inizio della costruzione del limes
    Anno: 85 d.C.
  • I Daci compiono un'incursione oltre il Danubio e sconfiggono i contingenti romani di Oppio Sabino.
    Anno: 86 d.C.
  • Domiziano respinge i Daci oltre il Danubio
  • La Mesia viene divisa in due province
  • Domiziano istituisce l'Agon Capitolinus, serie di giochi non cruenti e di dispute artistiche. Per ospitare i giochi costruisce il Circus Agonalis sul sito dell'attuale Piazza Navona
  • Nasce a Lanuvium il futuro imperatore Antonino Pio (Tito Aurelio Fulvio Boionio Antonino).
    Anno: 99 d.C.
  • Traiano istituisce gli alimenta, una sovvenzione per i giovani poveri, ed inizia la costruzione dei Mercati Traianei
    Anno: 118 d.C.
  • Adriano rientra a Roma dopo aver concluso un trattato di pace con i Parti, rinunciando alle province di Mesopotamia, Armenia e Assiria
  • I generali Cornelio Palma e Lucio Quieto cospirano contro Adriano, scoperti vengono giustiziati.
    Anno: 121 d.C.
  • Adriano inizia il suo viaggio nelle province visitando per prima la Gallia.
  • Inizia a Roma la costruzione del Tempio di Venere, il più grande della città .
    Anno: 123 d.C.
  • Adriano doma una rivolta in Mauritania
  • Inizia a Tivoli la costruzione della Villa Adriana che sarà ultimata verso il 135 d.C.
    Anno: 124 d.C.
  • Adriano visita le isole dell'Egeo, quindi soggiorna ad Atene.
  • Quadrato presenta ad Adriano la prima difesa del Cristianesimo di cui si abbia traccia.
    Anno: 128 d.C.
  • Dopo una breve permanenza a Roma, Adriano inizia il suo secondo viaggio nelle province dell'Impero.
    Anno: 143 d.C.
  • In Britannia il generale Lollio Urbico seda la rivolta dei Briganti (popolazione locale)
    Anno: 145 d.C.
  • Alcune tribù di nomadi tentano di invadere la Mauritania ma vengono respinte dall'esercito romano
    Anno: 146 d.C.
  • In Germania il "limes" superiore è spostato verso est di 30 km.
    Anno: 159 d.C.
  • La Dacia viene divisa in tre province: Dacia Porolissense, Apulense e Maluense
    Anno: 170 d.C.
  • Le legioni romane respingono un tentativo di invasione dei Longobardi.
  • Le tribu daciche dei Costoboci invadono la Tracia e la Grecia, poi vengono disperse
    Anno: 171 d.C.
  • I Germani e gli Iagizi sconfiggono in Dacia il governatore Claudio Frontone che muore in combattimento
  • I Mauri, popolazione nordafricana, compiono incursioni in Spagna
    Anno: 185 d.C.
  • Il prefetto del Pretorio Trigidio Perenne viene eliminato e sostituito da Aurelio Cleandro
    Anno: 249 d.C.
  • Le legioni stanziate in Pannonia eleggono Decio imperatore, questi scende in Italia e a Verona sconfigge ed uccide Filippo l'Arabo.
  • Appena eletto imperatore, Decio inizia la settima persecuzione dei Cristiani.
    Anno: 257 d.C.
  • Valeriano ordina l'ottava persecuzione dei Cristiani e vieta loro l'accesso alle catacombe.
  • Postumo, comandante delle truppe romane in Gallia, si ribella all'imperatore.
    Anno: 262 d.C.
  • Odenato, re di Palmira, respinge l'attacco dei persiani e passa al contrattacco con l'aiuto dei romani.
    Anno: 274 d.C.
  • Aureliano apre la nona persecuzione contro i cristiani e avvia una riforma monetaria per fronteggiare la crisi economica. L'imperatore assume il titolo di Dominus ed deus e viene introdotto al culto del Sole ad Emesa.
  • Nasce in Dacia il futuro imperatore Costantino
    Anno: 279 d.C.
  • Saturnino si proclama imperatore e partendo dall'Egitto invade la Sicilia ma viene sconfitto ed ucciso dalle forze regolari.
    Anno: 293 d.C.
  • Diocleziano istituisce la Tetrarchia: due Augusti e due Cesari (destinati alla successione): Diocleziano (Augusto): l'Asia, l'Egitto, la Tracia; Massimiano (Augusto): l'Italia, l'Africa, la Spagna; Galerio (Cesare): i Balcani; Costanzo Cloro (Cesare): la Gallia e la Britannia.
  • Carausio, che si era proclamato imparatore in Britannia, muore ucciso dal suo prefetto Allecto.
    Anno: 297 d.C.
  • L'impero è diviso in dodici diocesi e centouno province. Lo stato diventa una monarchia assoluta, i cittadini diventano sudditi, i contadini sono vincolati alla gleba e gli artigiani, riuniti in confederazioni, devono provvedere all'esercito.
  • Diocleziano emana un editto contro i Manichei accusati di sovversione.
    Anno: 298 d.C.
  • Galerio sconfigge il re persiano Narses recuperando molti territori precedentemente sottratti all'impero.
    Anno: 327 d.C.
  • Elena, madre di Costantino, riceve il titolo di Augusta e parte per la Palestina che comincia ad essere considerata Terra Santa. A Gerusalemme avvia la costruzione della basilica del Santo Sepolcro.
    Anno: 330 d.C.
  • Costantinopoli diventa capitale dell'impero. L'impero è diviso in quattro prefetture: Oriente, Illiricum, Italia e Gallia.
    Anno: 338
  • Morte di Flavio Annibaliano, nipote di Costantino, re d'Armenia e del Ponto.
    Anno: 362 d.C.
  • Giuliano viene incoronato imperatore e riceve l'appellativo di Apostata per la sua volontà di restaurare il paganesimo. Fonda un ospedale pubblico a Roma e scrive le sue opere filosofiche.
    Anno: 380 d.C.
  • Con l'editto di Tessalonica Teodosio ripristina il Cristianesimo quale religione ufficiale e bandisce i culti pagani.
    Anno: 390 d.C.
  • Vietati a Roma i culti pagani.
  • Tessalonica: disordini nel circo e feroce repressione da parte di Teodosio
    Anno: 391 d.C.
  • Il 24 febbraio Teodosio emette un decreto che proibisce le visite ed i sacrifici nei templi pagani. Un suo successivo decreto dell'8 novembre 392 abolirà definitivamente qualsiasi forma di culto pagano.
    Anno: 436 d.C.
  • Il generale Ezio sconfigge il re dei Burgundi che aveva infranto gli accordi con Roma. Il re Gunther viene ucciso con la maggior parte del suo popolo.