4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Artavasde II o Artavaside II re d'Armenia



Artavasde II o Artavaside II, re d'Armenia, regnò con il padre Tigrane II e dal 55 a.C. da solo fino al 34 a.C.
Nel 53 a.C. si dichiarò alleato dei Romani e offrì al governatore della Siria Marco Licinio Crasso aiuti militari per la sua campagna contro i Parti, ma Crasso rifiutò.
I Romani furono tragicamente sconfitti nella battaglia di Carre e Artavasde mutò repentinamente posizione alleandosi con il re dei Parti Orode il cui figlio Pacoro sposò la sorella di Artavasde.
Nel 51 a.C. partecipò come alleato nei Parti all'invasione della Siria ma quando i Romani recuperarono la provincia, Artavasde cambiò ancora una volta politica e offrì alleanza e collaborazione a Marco Antonio. Anche Marco Antonio, nel 36 a.C., fu sconfitto dai Parti subendo gravissime perdite, due anni più tardi, sospettando di essere stato tradito, catturò Artavasde attirandolo in un tranello e lo deportò in Egitto per consegnarlo alla regina Cleopatra dopo averlo esibito nel suo trionfo in Alessandria.
Cleopatra fece uccidere Artavasde nel 31 a.C. dopo aver invaso l'Armenia sul cui trono voleva porre Alessandro Elio, figlio suo e di Marco Antonio, ma nello stesso anno Cleopatra furono sconfitti a Azio e Alessandro Elio non si recò mai in Armenia.
A Artavasde succedette il figlio Artaxias II.


Riferimenti letteratura:
  • Tacito - Annali
  • Giovanni Xifilino - Compendio di Dione Cassio


  • Riferimenti Genealogici

    Genitori:
  • Tigrane II


  • Indice sezione