4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Quinto Petilio Ceriale



Quinto Petilio Ceriale nacque in Umbria intorno al 29 d.C. da famiglia senatoria.
Sposò Flavia Domitilla Minore dalla quale ebbe due figli, Gaio Petilio Firmo e Quinto Petilio Rufo che fu console nell'83 d.C.
Dal 60 d.C. ricevette l'incarico di legato in Britannia dove, sotto il governo di Gaio Svetonio Paolino, era scoppiata la rivolta della regina Boudicca. In Britannia Ceriale tentò di liberare la città di Camulodunum (oggi Colchester) dall'assedio dei ribelli, ma venne sconfitto.
Durante la guerra civile fuggì da Roma per raggiungere in Campania le legioni che appoggiavano Vespasiano contro Vitellio. Tornando verso Roma al comando di un'avanguardia di cavalieri subì una nuova sconfitta, tuttavia quando Vespasiano prese il potere lo nominò consul suffectus per l'anno 70 d.C.
Nel 69 d.C. comandò l'esercito romano che intervenne contro la ribellione dei Batavi sollevata da Giulio Civile.
Questi, pur mostrando di operare in favore di Vespasiano, coltivava evidentemente forti ambizioni personali.
Sconfitto più volte sul campo dalle legioni romane, Civile intavolò trattative con Ceriale il quale risolse la crisi ristabilendo l'ordine nella regione.
Nel 71 d.C. Ceriale fu nominato governatore della Britannia e sconfisse la tribù dei Briganti. Ricoprì la carica fino al 74 d.C. quando fu per la seconda volta consul suffectus. Ebbe l'ultimo consolato nell'83 d.C. come collega di Domiziano.


Riferimenti letteratura:
  • Tacito - Annali
  • Tacito - Storie
  • Tacito - Agricola
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare

  • Matrimoni - Unioni:
  • Flavia Domitilla Minore
    Figli:
  • Gaio Petilio Firmo
  • Quinto Petilio Rufo


  • Indice sezione