4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Tenedo



Isola del Mar Egeo situata di fronte alla costa anatolica, oggi denominata Bozcaada ed appartenente alla Turchia.
Ha una superficie di 37,6 kmq. ed una popolazione di circa 2.500 abitanti.

Mitologia
Per la sua vicinanza al sito di Troia, Tenedo funge a volte da base per la flotta achea durante la guerra. Dietro il profilo di Tenedo i Greci nascondono le navi per simulare la partenza prima di attuare lo stratagemma del cavallo di Troia.
A Tenedo, secondo Apollodoro, il guerriero greco Filottete viene morso da un serpente, sarà poi abbandonato nell'isola deserta di Lemno a causa del fetore emanato dalla piaga.
Diodoro Siculo racconta che l'isola fu colonizzata da Tenete, figlio di Cicno ed esule dalla Troade, quindi conquistata da Achille.

Storia
L'isola ospitò dal sesto secolo a.C. una colonia eolica.
Conquistata dai Persiani nel quinto secolo a.C., successivamente aderì alla lega delio-attica.
Nel 389 a.C. venne di nuovo presa dai Persiani e ai quali rimase fino ai tempi di Alessandro Magno, salvo il breve periodo in cui venne riconquistata da Trasibulo.
Alessandro la liberò ed alla sua morte l'isola passò ai Seleucidi, poi agli Attalidi.
Nel Medioevo appartenne all'impero bizantino e dal 1375 fu contesa fra Venezia e gli Ottomani, rimanendo a questi fino al 1829.
Infine, dopo pochi anni di appartenenza alla Grecia, fu annessa alla Turchia.


Riferimenti letteratura:
  • Pseudo-Apollodoro - Biblioteca
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Virgilio - Eneide
  • Erodoto - Storie
  • Igino - Fabulae
  • Seneca - Troiane
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Gaio Giulio Solino - Delle cose meravigliose del mondo
  • Quinto Smirneo - Posthomerica
  • Licofrone - Alessandra
  • Istorietta Troiana
  • Guido delle Colonne - Storia della guerra di Troia
  • Ludovico Antonio Muratori - Annali d'Italia dal principio dell'era volgare



  • Indice sezione