Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

WILLIAM SHAKESPEARE

LA TEMPESTA



Personaggi:
Alonso re di Napoli
Sebastian
Prospero
Antonio
Ferdinando
Gonzalo
Adrian
Francisco
Caliban
Trinculo
Stephano
Capitano della nave
Nostromo
Marinai
Ariel, spirito dell'aria
Spiriti: Iris, Cerere, Giunone, Ninfe, Mietitori

Su una nave, poi su un'isola disabitata

Prospero duca di Milano aveva affidato il governo al fratello Antonio per dedicarsi ai suoi studi, ma Antonio lo ha tradito: ha usurpato il ducato e lo ha cacciato abbandonandolo con la piccola figlia Miranda su una nave alla deriva.
La provvidenza ha fatto approdare la nave ad un'isola dove l'uono e la bambina hanno trovato rifugio in una grotta.
In quella stessa nave era stata confinata la strega algerina Sicorax che prima di morire aveva partorito il deforme Caliban ed aveva imprigionato in un albero uno spirito dell'aria di nome Ariel. Prospero è un mago e con i suoi poteri ha liberato Ariel, ha inoltre allevato Caliban rendendolo suo servo.
All'inizio della commedia una nave transitanei pressi dell'isola quando una terribile tempesta la fa naufragare. Sulla nave viaggiavano il re di Napoli Alonso - nemico di Prospero - con il fratello Sebastian ed il figlio Ferdinand, nonché l'usurpatore Antonio ed altri personaggi.
Nella grotta Prospero racconta la loro storia a Miranda che era troppo piccola per ricordarla.
Si scopre quindi che la tempesta è stata suscitata da Ariel per ondine di Prospero, ma tutti i viaggiatori sono salvi benchè dispersi sull'isola e la stessa nave è al sicuro nascosta in una rada.
Il canto di Ariel conduce Ferdinand (convinto di essere il solo sopravvissuto) fino alla grotta, Ferdinand e Miranda si innamorano al primo sguardo ma Prospero - che aveva tutto previsto - finge di voler imprigionare il giovane e lo immobilizza con un incantesimo.
Intanto su una spiaggia dell'isola Antonio convince Sebastian ad uccidere il fratello Alonso per ereditare la sua corona credendo che Ferdinand sia annegato. Sebastian sta per colpire il re addormantato ma Ariel, invisibile, sveglia il costigiano Gonzalo che a sua volta sveglia il re.
In un altro luogo si ritrovano il buffone Trinculo ed il dispensiere Stephano. E' con loro Caliban che si offre di diventare schiavo di Stephano che gli ha fatto assaggiare un po' del vino recuperato dal naufragio.
I tre decidono di uccidere Prospero nel sonno per impadronirsi dell'isola, ma quando tentano di attuare il progetto il mago, avvertito da Ariel, li fa catturare dagli spiriti suoi servitori.
Con l'aiuto del fido Ariel infine Prospero riunisci tutti i naufraghi al suo cospetto e sciolto l'incantesimo che ottenebrava le loro menti si rivela come duca di Milano.
Felice di aver ritrovato il figlio vivo, Alonso benedice la sua unione con Miranda e rende a Prospero il suo ducato.
Antonio e Sebastian, benchè colpevoli di aver tentato di uccidere il re, vengono perdonati, altrettanto Calibano, Stephano e Trinculo che avevano cospirato per far morire Prospero.
L'indomani torneranno tutti in Italia e Prospero chiede ad Ariel di rendere serena la loro navigazione prima di restituire la libertà a lui ed a tutti gli spiriti dell'isola rinunciando per sempre alle arti magiche.