4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Pinturicchio



Bernardino di Betto Betti detto Pinturicchio, nacque a Perugia nel 1454. Si iscrisse all'Arte dei Pittori nel 1481 e lavorò con il Perugino dopo aver studiato, probabilmente con Bartolomeo Caporali con il quale operò anche come miniatore.
Fra i suoi primi lavori si collocano tre tavolette sulle quali dipinse Storie di San Bernardino per l'oratorio dedicato al santo a Perugia databili 1473.
Provenienza immagine: dalla rete
Adorazione dei Magi - Appartamento Borgia -Vaticano
Nel 1481 e 1482 fu tra gli aiuti del Perugino nella Cappella Sistina e collaborò agli affreschi Battesimo di Cristo e Viaggio di Mosè in Egitto.
Nel 1486 dipinse Storie di s. Bernardino nella Cappella Bufalini di Santa Maria in Ara Coeli a Roma. e dal 1492 al 1495 fu impegnato nella decorazione dell'appartamento di Alessandro VI in Vaticano.
Tornato in Umbria dipinse la Pala di Santa Maria dei Fossi per la chiesa di Santa Maria degli Angeli a Perugia, lavorò quindi a Spoleto e a Spello.
Nel 1502 fu a Siena per affrescare la Libreria Piccolomini, un ambiente del Duomo, su commissione del Cardinale Francesco Piccolomini Todeschini (futuro papa Paolo III). Questi affreschi, considerati il capolavoro di Pinturicchio, rappresentano scene della vita di Enea Silvio Piccolomini (Pio II), zio del committente. Impegnarono l'artista fino al 1508 quando tornò a Roma per lavorare in Santa Maria del Popolo (Incoronazione di Maria, Evangelisti, sibille e dottori della Chiesa).
Morì a Siena l'11 dicembre 1513.


Indice sezione