Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  

BERTOLT BRECHT

NELLA GIUNGLA DELLE CITTA'


La vicenda è ambientata a Chicago negli anni venti.
Il giovane George Garga lavora come commesso nella "biblioteca circolante" di Mr. C. Maynes. E' molto povero e deve mantenere con il suo misero stipendio l'intera famiglia.
Un giorno entra nel negozio il ricco ed anziano malese Shlink, proprietario di una ditta che commercia in legname e offre a Garga del denaro per acuistare i suoi pensieri e dimostrare come la ricchezza renda possibile qualsiasi cosa.
Garga rifiuta orgogliosamente ed il malese aumenta l'offerta fincjé, paradossalmente, finisce col cedere a Garga l'intera azienda e tutti i suoi averi.
I ruoli a questo punto sono capovolti. Shlink, divenuto povero, deve vivere del poco che Garga gli offre mentre il giovane approfitta largamente della nuova condizione e non esita a commettere transazioni illegali che lo porteranno in prigione.
Shlink riprende possesso della ditta e ne risana le finanze durante i tre anni di detenzione di Garga ma questi, poco prima di uscire dal carcere, lo denuncia per aver abusato di sua sorella Maria e della fidanzata Jane.
Quando Garga viene liberato e torna a dirigere l'azienda, Shlink è latitante ma l'azione poliziesca sfocia in una persecuzione popolare ed il malese rischia il linciaggio.
L'inversione dei ruoli fra il povero ed il ricco ha portato quest'ultimo ad una visione più umana della relatà mentre Garga ha potuto constatare la propria avidità e quella dei suoi familiari.
Alla fine della commedia i due protagonisti si incontrano ancora per un ultimo scambio di battute, quindi Shlink si suicida e Garga, dopo aver incendiato i depositi di legname e venduto quel che resta dell'azienda, lascia Chicago.