Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Glauco Divinità marina



Divinità marina, vaticinatrice, benigna ai naviganti e ai pescatori. Sarebbe stato in origine un uomo, progettista della nave Argo, poi trasformato in tritone, ma la sua fisionomia è alterata da varie leggende.
Secondo un'altra leggenda aveva mangiato una pianta che dava l'immortalità e si era gettato in mare diventando un dio marino.
In una leggenda raccontata da Ovidio e da Igino, Glauco si innamora della bellissima Scilla vedendola passeggiare nuda lungo la spiaggia. Respinto, si rivolge alla maga Circe per avere un filtro che faccia innamorare Scilla di lui ma la maga a sua volta si invaghisce di Glauco e versa nel mare in cui Scilla suole bagnarsi un liquido magico che trasforma la ragazza in un mostro marino. Scilla si vendica divorando i compagni di Ulisse.
Il personaggio è citato nel primo canto del Paradiso: Dante paragona il proprio stato d'animo a quanto presume abbia provato Glauco mentre l'erba magica lo tramutava in un dio.


Riferimenti letteratura:
  • Ovidio - Metamorfosi
  • Diodoro Siculo - Biblioteca storica
  • Igino - Fabulae
  • Nonno di Panopoli - Dionisiache
  • Divina Commedia - Paradiso



  • Indice sezione