Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Bucefalo



Il cavallo di Alessandro Magno traeva il nome, probabilmente, da un marchio a forma di testa di bue impresso sulla spalla dagli allevamenti della Tessaglia dai quali proveniva. Bucefala era anche il nome della pregiata razza di cavalli tessali di cui faceva parte.
Racconta Plutarco (Vita di Alessandro, 6) che Filippo II di Macedonia acquistò Bucefalo per l'iperbolica cifra di tredici talenti ma l'animale si mostrò estremamente indocile. il giovane Alessandro comprese che il cavallo era irritato dal movimento della propria ombra e facendolo procedere verso il sole riuscì a montarlo e rapidamente lo domò.
Ancora Plutarco racconta che Bucefalo non fu mai montato da altri che da Alessandro il quale lo riservava per le battaglie e per le occasioni importanti, usando altri cavalli per viaggiare.
Quando il cavallo venne rapito in Ircania, Alessandro minacciò di fare strage della popolazione e si calmò soltanto quando l'animale gli fu restituito illeso.
Bucefalo morì all'età di trent'anni, per la vecchiaia o per le ferite riportate nella battaglia dell'Idaspe contro gli Indiani. Gli furono tributati gli onori militari ed Alessandro gli dedicò la città di Bucefalia (o Alessandria Bucefala, oggi Jhelum) da lui fondata nel Punjab.


Riferimenti letteratura:
  • Plutarco - Alessandro e Cesare
  • Aulo Gellio - Notti Attiche
  • Giustino - Epitome delle Storie Filippiche Di Pompeo Trogo




  • Indice sezione