4/vgF0McT6WBi1RPOKg40mK96lk1bJq1dTncfbVzjMYsVgdkLfU3L2ZoQ

Sunelweb
    
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Quinto Fabio Pittore



Storico romano vissuto fra il 260 ed il 190 a.C., compose la sua opera storica Rerum Gestarum Libri sia in greco che in latino (forse l'edizione latina era un rifacimento dell'originale greco).
Fu ambasciatore romano nel 216 a.C. presso il santuario di Delfi.
Verosimilmente si ispirò alla storiografia della Magna Grecia e fu fra i primi storici romani.
Plutarco (Romolo 3) lo cita fra le sue fonti per la versione canonica del mito della fondazione di Roma. Fabio Pittore avrebbe concordato con la versione greca di un certo Diocle di Pepareto, autore greco di cui non ci rimane nulla e di cui non conosciamo la cronologia.
Polibio lo accusa di parzialità a favore dei Romani nel raccontare episodi delle guerre contro i Cartaginesi.

Ogilvie (Le origini di Roma) cita un'iscrizione che avvalora l'ipotesi che Fabio Pittore fosse interessato principalmente al periodo leggendario:
[Quin]tus Fabius, soprannominato Pi[cto]rinus, romano, figlio di Gaio. Egli indagò sull'arrivo di Ercole in Italia e sull'alleanza di Enea e Latino .. Non molto più tardi nacquero Romolo e Remo ...



Riferimenti letteratura:
  • Dionigi di Alicarnasso - Storia di Roma Antica
  • Polibio di Megalopoli - Storie
  • Plutarco - Teseo e Romolo
  • Gaio Giulio Solino - Delle cose meravigliose del mondo




  • Indice sezione