Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Sanniti



Italy 400bC en
Popolazioni in Italia nel 400 a.C.
Popolazione italica antica stanziata nel Sannio, rappresenta il gruppo più meridionale della stirpe sabellica.
La fusione dei dialetti dei Sanniti e degli Opici diede origine all'osco. Nel secolo quinto si espansero in Campania, conquistando Capua e Cuma. Presto vennero in conflitto con i Romani: la prima guerra sannitica durò dal 343 a.C. al 341 a.C.; la seconda guerra sannitica dal 327 a.C. al 304 a.C. e vide la vittoria dei Sanniti a Caudio nel 321 a.C.; la terza guerra sannitica iniziata nel 298 a.C. si concluse nel 290 a.C. con vittoria dei Romani al Sentino nel 295 a.C.
La sottomissione completa avvenne fra il 272 a.C. ed il 269 a.C., i Sanniti parteciparono poi alle guerre sociali, partigiani di Mario, furono sterminati da Silla (82 a.C.-80 a.C.).
Pare fossero particolarmente bellicosi.
Livio (IX,40) ne descrive le splendide armi con le quali i Romani adornarono il Foro. Presso i Sanniti era consuetudine che in primavera i giovani fossero mandati alla ricerca di nuove sedi. La spedizione era detta Ver Sacrum (primavera sacra) perchè dedicata ad una divinità alla quale i partecipanti si consacravano. 1

Napoli aveva stretto alleanza con Roma ed i Sanniti erano stati privati dello sbocco al mare.
La prima fase del conflitto è oscura. Un tentativo di penetrazione romana fallì alle Forche Caudine dove fu stipulato un armistizio nel 321 a.C.
L'armistizio durò fino al 315 a.C., quando alcune città dell'Apulia chiesero aiuto a Roma contro i Sanniti che erano riusciti a penetrare nelle pianure costiere. Lucera, città alleata dei Sanniti, cadde dopo breve lotta e fu trasformata in una colonia romana, governata da uno statuto autonomo. Nel frattempo i Sanniti compirono un'incursione nel Lazio, sconfiggendo presso Lantule l'esercito del patrizio Quinto Fabio Rulliano (315 a.C.) e provocando molte defezioni fra gli alleati di Roma.
Negli anni successivi tuttavia i Romani presero il controllo della situazione e gli alleati che avevano defezionato dovettero cedere molti territori sui quali furono fondate alcune colonie (313 a.C.-312 a.C.): Interamnia, Suessa, Cales e Saticula, inoltre il censore Appio Claudio Cieco iniziò la costruzione della Via Appia per facilitare lo spostamento delle truppe verso il Sannio.
Nel 304 a.C. un trattato di pace concluse la seconda guerra sannitica. I Romani si rivolsero contro gli alleati dei Sanniti, gli Equi, che furono subito sconfitti, ed i Sabini che resistettero fino al 290 a.C.
Nel 289 a.C. i Sanniti intervennero in Lucania per sostenere il partito filosannita e i Romani soccorsero il partito avverso dando inizio alla terza guerra sannitica. I Sanniti penetrarono nell'Ager Falernus , territorio colonizzato dai Romani presso Capua, furono respinti e Roma fondò nella zona le colonie di Minturno e Sinuessa. Nel 290 a.C. ebbe termine la guerra contro i Sabini che furono vinti dal console Mario Curio Dentato, nel 293 a.C. il console Lucio Papirio Cursore conseguì un'importante vittoria sui Sanniti presso Aquilonia.
Nel 290 a.C. i Sanniti ed i Romani stipularono un trattato di pace concludendo la terza guerra sannitica. Nel corso della seconda guerra sannitica, nel 321, i Romani subirono la sconfitta di Caudio e l'umiliazione di passare sotto il giogo, umiliazione che vendicarono durante la terza guerra sannitica, quando vinti i nemici sotto la guida di Marco Atilio, li costrinsero a sfilare a loro volta nudi sotto il giogo. Quando i Sanniti furono costretti a chiedere la pace, per il loro valore furono fatti alleati e non sudditi di Roma.


Note:
1. Jochen Bleicken - Roma e l'Italia, in I Propilei Vol. IV - Mondadori, Milano, 1969



Riferimenti letteratura:
  • Polibio di Megalopoli - Storie
  • Livio - Storia di Roma
  • Velleio Patercolo - Storia romana
  • Aulo Gellio - Notti Attiche
  • Plinio il Vecchio - Storia Naturale
  • Giustino - Epitome delle Storie Filippiche Di Pompeo Trogo
  • Plutarco - Vite di Lisandro e Silla
  • Agostino di Ippona - La città di Dio
  • Niccolò Machiavelli - Discorsi sopra la prima decade di Tito Livio
  • Nicola Corcia - Storia delle Due Sicilie dall'antichità più remota al 1789
  • Giuseppe Colucci - Antichità Picene
  • Theodor Mommsen - Storia di Roma Antica



  • Indice sezione