Google+
Guida rapida
A B C D E F G H I J K L M
N O P Q R S T U V W Y Z  
 

Siria



Syria in its region (claimed)
Posizione della Siria
nel Mediterraneo
By TUBS [CC BY-SA 3.0 or GFDL],
via Wikimedia Commons
La Siria, o Repubblica Araba di Siria, è uno stato del Vicino Oriente.
Ha una superficie di 185.180 kmq, la popolazione è di circa 24 milioni di abitanti.
Confina a Nord con la Turchia, a est con l'Iraq, a sud con la Giordania, a ovest con Israele e Libano.
La capitale è Damasco, altre città importanti sono Aleppo, Emesa, Hama, Latakia (Laodicea).

STORIA

Periodo precedente alla dominazione persiana

In preparazione

Dominazione persiana

In preparazione

Periodo ellenistico

La Siria fu conquistata da Alessandro Magno nel 332 a.C. e entrò a far parte dell'Impero Macedone.
Dopo la morte di Alessandro, Seleuco ebbe Sogdiana, Battriana, Aracosia, e Gedrosia ma con la battaglia di Ipso sconfisse Antigono Monoftalmo e prese possesso anche della Siria e più tardi di gran parte dell'Asia Minore.
Nel 301 a.C. Seleuco fondò la capitale Antiochia.
Durante il governo delle successive generazioni di Seleucidi le conquiste del regno di Siria furono progressivamente perdute e nel 64 a.C., quando fu conquistato da Pompeo, del regno rimaneva soltanto Antiochia ed il territorio circostante.
Fra le cause del declino furono le guerre con Egiziani, Parti e Romani e la rivolta giudaica guidata dai Maccabei.

Età romana
Con le conquiste di Pompeo del 64 a.C. Ponto, Bitinia e Siria divennero province romane. Antiochia diventò sede dei governatori romani della provincia di Siria.
La storia della Siria in quanto provincia romana comprende un primo periodo che va dalla conquista pompeiana al 6 d.C. quando Augusto esiliò in Gallia l'etnarca Erode Archelao e fece della Giudea una prefettura romana governata da una procuratore il cui operato era sotto il controllo del governatore della Siria.
Il secondo periodo, caratterizzato appunto dalla Giudea organizzata in prefettura, durò fino alle Prima Guerra Giudaica, al termine della quale quei territori furono unificati nella in un'unica provincia retta da un solo governatore. Dal 135 tale provincia prese il nome di Syria Palaestina.
Nel 292, con l'istituzione della Tetrarchia, la Siria fu assegnata a Diocleziano.
A questi eventi generali se ne aggiunsero di particolari come l'annessione di Palmira nel 19 d.C., quella della Commagene nel 72 e varie revisioni dell'assetto amministrativo.
All'inizio del quinto secolo, infatti, il territorio era organizzato in sette province: Phoenice, Phoenice Libanensis, Syria Salutaris, Syria, Augusta Euphratensis. Palestina I, Palestina II.

Vedere anche: Governatori romani della Siria e Procuratori romani della Giudea.


Medioevo

In preparazione

Dominazione romana

In preparazione

Il controllo francese

In preparazione

L'indipendenza

In preparazione


Indice sezione